Alfredo Boccamazzo

La passione per la corsa nasce per caso. Ultimo dei fratelli, quasi maggiorenne, più volte invogliato dal fratello maggiore Michele a fargli compagnia durante i suoi allenamenti, finalmente cede.
Casalvecchio di Puglia, suo piccolo paese del Subappennino Dauno non offre nulla, quindi sport è sinonimo di giocare a calcio, disciplina che svolgeva l’altro fratello Carlo.
Tantissimi calciatori ma solo in tre i corridori del paese.
La gente che lavorava nei campi, nel vederlo passare lungo i sentieri gli consigliava di correre piano, altrimenti sudava e si ammalava, altri invece sostenevano che era da pazzi correre.
Corsa dopo corsa, allenato dal fratello veterano, arriva una buona forma fisica e immancabilmente iniziano le prime gare. Spesso le gare venivano organizzate in occasione delle feste patronali ed erano molto rare, altrettanto i partecipanti che nei grandi centri tipo S.Paolo, Torremaggiore, Lucera non superava i 60 partecipanti e meno della metà tagliava il traguardo. Tuttora continua a gareggiare, impegni di lavoro permettendo.
La sfida personale arriva nel 2010 con la maratona di Roma portata a termine sotto le 4 ore e non ha ambizioni, La
”corsa mi regala grande benessere”
-Alfre

Vieste Runners

ASD ViesteRunners

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *